Borgo San Jacopo, ultimi mesi con Peter Brunel: lo chef stellato tornerà in Trentino

borgo san jacopo

Firenze perde – non subito, ma entro pochi mesi – uno dei suoi chef stellati più apprezzati e conosciuti: il trentino Peter Brunel, anima di Borgo San Jacopo, lascerà Firenze e tornerà a casa per iniziare una nuova avventura

Ancora una novità nel mondo dell’alta ristorazione fiorentina: lo stellato Peter Brunel, executive chef sia del Borgo San Jacopo che delle altre due strutture di Lungarno Collection (Caffè dell’Oro e Fusion Bar) si appresta a lasciare Firenze per tornare in Trentino, la sua regione d’origine, dove aprirà un suo ristorante. Gli accordi con la dirigenza della struttura dovrebbero già essere definiti, come definitiva sembra essere la decisione.

borgo san jacopo

Non c’è fretta, comunque: gli appassionati della sua cucina – un eccellente compromesso tra il coefficiente tecnico e l’attenzione alla qualità delle materie prime, da qualche anno alla corte della compagnia della famiglia Ferragamo – avranno ancora tempo per continuare a gustare i suoi piatti prima del commiato. Lo chef sarà regolarmente al suo posto quando il Borgo San Jacopo riaprirà i battenti dopo le ferie invernali, il 5 marzo, e si occuperà sia di allestire il nuovo menù che di organizzare la brigata.

chef peter brunel

Saranno comunque gli ultimi passaggi prima dell’addio a Firenze e alla catena Lungarno Collection, che con eventi del calibro di Spoon ha portato la cucina di Peter all’attenzione di una clientela non solo interna all’hotel: in un periodo verosimilmente compreso tra la primavera inoltrata e l’estate, lo chef Peter Brunel farà ritorno in Trentino dove si dedicherà all’apertura di un proprio locale.

borgo san jacopo

Con la partenza di Peter Brunel, anche se non immediata, Firenze si appresta a salutare un altro protagonista della sua vita gastronomica gourmet, dopo l’addio dell’altro chef stellato Antonello Sardi alla Bottega del Buon Caffè. In compenso ci sono almeno due chef che a breve troveranno casa in riva all’Arno. Stay tuned.

Marco Gemelli

Marco Gemelli

Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.ilforchettiere.it, embrione del Forchettiere. Gestisce infine un Bed & Breakfast a Firenze (www.damilaflorence.com).

Be first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.