L’estate è già nel vivo, e altri tre locali promettono di rinfrescare le torride serate fiorentine: si tratta del Bagnasciuga, dell’Habana 500 e della Manifattura Tabacchi. Eccoli

Siamo quasi a metà luglio, ormai nelle torride serate estive c’è solo l’imbarazzo della scelta (ne avevamo parlato qui). Ora si affacciano sulla scena altri tre locali estivi: da un lato il Bagnasciuga in via dell’Albereta, dall’altro l’Habana 500 lungo le sponde dell’Arno e infine la Manifattura Tabacchi. Eccoli, in rigoroso ordine alfabetico.

Il Bagnasciuga al parco dell’Albereta

Ha aperto i battenti da un paio di settimane al parco dell’Albereta, nella zona di Firenze Sud, lungo la sponda dell’Arno. La programmazione è all’insegna della musica e del buon cibo: tutti i giorni bar, la sera american bar e wine bar con piccola ristorazione. Inoltre musica dal vivo, dj set e incontri culturali.

L’Habana 500 sulla rive droit dell’Arno

Nell’anno in cui si festeggiano i 500 anni dalla fondazione dell’Avana, nel giardino sull’Arno – lì dove fino a 15 anni fa c’erano il Teatro dell’Acqua e Lidò – trova posto Haban 500. Non un locale strettamente caraibico ma pensato per il tempo libero di fiorentini e turisti che voglio passare qualche ora di relax nel centro della città immersi come se fossero realmente su una spiaggia cubana. Tutte le sere è prevista una diretta video con la città de L’Avana. I fiorentini possono concedersi escursioni lungo l’Arno con due piccole barche a vela, gestite dalla Lega Navale di Firenze e Prato. Non manca la musica: dall’aperitivo rafting ai dj set tutte le sere, la scuola di balli latini gratuita il lunedì e il giovedì, e i concerti live il martedì e il sabato.

La Manifattura Tabacchi

L’estate alla Manifattura Tabacchi di Firenze è “B9”, dal nome dell’edificio che ospita i primi spazi riqualificati e gli eventi di una lunga programmazione culturale sotto le stelle. Per il secondo anno, l’ex complesso industriale tra piazza Puccini e le Cascine torna a spalancare le porte alla città con 200 appuntamenti e quasi 3 mesi di programmazione, fino a settembre: ben tremila metri quadrati dove trovano posto caffetteria, bistrot, zona di degustazione di birra artigianale, area verde con orto biodinamico, giardino per bambini, spazio eventi e un palco per gli spettacoli.