Il Four Seasons Hotel Firenze si prepara alla riapertura, prevista il 19 giugno: tra le novità il brunch a domicilio e la possibilità di organizzare cene private nel parco secolare della Gherardesca

Parte forse un po’ più in là, rispetto ad altre strutture, ma lo fa in grande stile. Il Four Seasons Hotel Firenze riaprirà le sue porte il 19 giugno, con un paio di novità importanti: da un lato il brunch a domicilio, dall’altro la possibilità di ospitare cene private all’interno dei 4,5 ettari del parco della Gherardesca, ovviamente all’insegna delle norme sul distanziamento sociale, nel rispetto della distanza interpersonale senza incidere sul servizio e sull’esperienza Four Seasons.

Four Seasons Hotel

Partiamo dall’iconico brunch di Borgo Pinti: a partire dal 27 giugno, per ricreare in tutto e per tutto l’esperienza del famoso Brunch domenicale – uno dei migliori della città per varietà e qualità – è stato creato un pacchetto di 60 euro per persona (minimo due persone), che comprende una sontuosa selezione di piatti dolci e salati, freddi e caldi, a disposizione degli ospiti, su un menù che cambierà settimanalmente e permetterà di scegliere la selezione preferita. Si potrà poi scegliere di recarsi direttamente in Hotel per ritirare il Brunch, oppure di riceverlo comodamente a casa propria (nell’area di Firenze). Inoltre, sarà possibile accompagnare il brunch a bottiglie d’eccezione, selezionate dal team di sommelier capitanati da Walter Meccia, per ricreare in tutto e per tutto l’esperienza del brunch stellato. Per informazioni: www.ilpalagioristorante.it.

Sul fronte delle cene private nel giardino, il Four Seasons Hotel Firenze vanta numerose location dove organizzare una cena col partner, in famiglia, con amici o colleghi: si potrà scegliere tra una cena sotto il secolare Faggio Pendulo, uno degli alberi più antichi del giardino, o sulla terrazza panoramica da cui si gode una vista mozzafiato di Firenze, o ancora nella Cappella privata del palazzo, interamente decorata di affreschi rinascimentali. Si potrà scegliere le specialità preferite tra le proposte dello chef Vito Mollica e personalizzare il menù. In alternativa, il parco offre spazi per picnic nella privacy dell’area del giardino preferita.

drink bar

Oltre a ciò, dal 19 giugno è possibile fare la prima colazione, pranzare o cenare presso l’Atrium Bar e le sue terrazze, con vista mozzafiato sul giardino. A disposizione degli ospiti e dei fiorentini, dalle 9 a mezzanotte, anche tè pomeridiani e aperitivi accompagnati dagli iconici cocktail dell’Atrium Bar, così come speciali proposte per colazioni di lavoro. Nel menù serale, oltre ad alcuni dei piatti signature del Palagio, saranno disponibili anche le pizze, grazie alla rinnovata collaborazione con Romualdo Rizzuti, bistecca, e nel fine settimana, specialità di sushi. Per chi ricerca l’esperienza stellata del Palagio, ogni sera a disposizione un esclusivo tavolo con uno speciale menù degustazione pensato dallo chef Vito Mollica.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.