Il Consorzio del Parmigiano Reggiano ha chiesto che le immagini della DOP presenti nel film “Toscana”, trasmesso da maggio su Netflix in diversi Paesi e ancora visibile, vengano eliminate. Ecco perché

Il formaggio della discordia: il Consorzio Parmigiano Reggiano ha chiesto che le immagini della DOP presenti nel film Toscana, prodotto da Rocket Road Pictures, trasmesso su Netflix in diversi Paesi a partire dal 18 maggio 2022 e ancora visibile, vengano eliminate. In una sequenza dell’opera, infatti, i protagonisti visitano un caseificio che gli spettatori possono intendere come situato in Toscana, tuttavia il formaggio che vi appare è il Parmigiano Reggiano DOP. Tuttavia, il disciplinare stabilisce che può essere prodotto solo in un’area geografica delimitata che comprende le province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna a sinistra del fiume Reno e Mantova a destra del fiume Po.

netflix toscana

Sebbene il produttore e il distributore del film abbiano espresso la loro contrarietà alle obiezioni ricevute dal consorzio, Rocket Road Pictures ha accettato – come atto di buona volontà – di sfocare i riferimenti espliciti al Parmigiano Reggiano DOP nel film. Questo risultato è un’ulteriore dimostrazione dell’impegno del Consorzio nella difesa e nella tutela della Denominazione d’Origine in ogni ambito: l’obiettivo non è solo quello di salvaguardare l’unicità e le caratteristiche peculiari del prodotto da qualsiasi imitazione o evocazione, ma anche quello di tutelare l’immagine del Parmigiano Reggiano che viene comunicata e promossa al pubblico, per evitare la confusione dei consumatori.

Il film “Toscana” presenta immagini in cui i protagonisti entrano in un caseificio e camminano tra scaffali pieni di forme di Parmigiano Reggiano bene in mostra e riconoscibili, oltre ad assistere al taglio di una forma su cui si può leggere il marchio DOP. Il Consorzio ha contestato le scene perché, a suo avviso, inducono il pubblico a credere che il Parmigiano Reggiano DOP sia prodotto in Toscana.

«Questo risultato è un’ulteriore dimostrazione – spiega Nicola Bertinelli, presidente del Consorzio Parmigiano Reggiano – dell’importante ruolo che il Consorzio svolge nella tutela del Parmigiano Reggiano. Il nostro obiettivo non è solo quello di salvaguardare l’unicità e le caratteristiche peculiari del prodotto da qualsiasi imitazione o evocazione, ma anche quello di tutelare l’immagine del Parmigiano Reggiano che viene comunicata e promossa al pubblico, per evitare la confusione dei consumatori».

Rispondi