Si dice che la Sicilia sia una terra baciata dal sole e quando la si visita ci si rende conto che non è solo una frase romantica, ma la descrizione di un’isola meravigliosa, terra di buon cibo, ottimo vino, arte, miti e folklore

sicilia panorama

Oggi vi portiamo a scoprire la parte orientale dell’Isola attraverso tre frutti che hanno in comune il colore del sole e dell’estate: il giallo! Lo facciamo bussando alla porta di Naturosa, un’organizzazione di produttori siciliana che sorge nell’estremo sud dell’isola, a metà strada tra Ragusa e la sua Marina, in un angolo di paradiso che chiamare “campagna” è quasi riduttivo. Qui ci lasciamo travolgere dai profumi e dai sapori di questa terra, un piacere irrinunciabile per la vista e il palato!

Il nostro tour inizia con una grande classico, simbolo delle estati siciliane ma non solo. Il Melone Giallo da queste parti è chiamato “Muluni di ciauru” che possiamo tradurre in italiano semplicemente in “Melone Profumato”. In effetti, è così fresco e profumato che è impossibile resistergli. Appena tagliato, sprigiona tutto il suo profumo e l’acquolina in bocca è garantita. Questo tripudio di dolcezza che qualcuno chiama semplicemente Gialletto ha una forma ellissoidale e la sua buccia è caratterizzata da dei leggeri solchi che la attraversano. La polpa del melone giallo è molto morbida e si presta anche a diversi usi in cucina. Una delle particolarità è che questo è anche definito il “Melone Invernale” perché tenendolo in un posto fresco e asciutto, come per esempio una cantina, si conserva perfettamente per lungo tempo, tanto che in Sicilia lo si vede spuntare in tavola anche a Natale!

L’estate da queste parti è particolarmente calda e si suda parecchio. Ma qui gli integratori non sanno cosa siano, perché compensano – come si dovrebbe fare – mangiando tanta frutta! Così ci portano due prodotti che rappresentano i veri integratori naturali di stagione per i siciliani: l’albicocca e la pesca. L’albicocca è ricca di vitamine e con poche calorie è la merenda ideale in giornate come queste dove si sentono solamente le cicale cantare. Il colore va dal giallo all’arancione intenso, come quello del sole al tramonto. Una goduria per la vista ma anche per il palato, con il loro sapore fresco e delicato.

pesca gialla di sicilia

Il nostro tour fruttarolo si conclude in bellezza, con la pesca gialla siciliana. La buccia in realtà è vellutata e colorata dal giallo al rosso intenso, mentre la polpa è un tripudio di dolcezza, intensamente aromatica e succosa. Sono molto ricche di vitamine e potassio, tanto che ci raccontano che gli sportivi della zona la prediligono anche dopo aver fatto un’intensa attività fisica! Oltre che buone sono anche versatili, perché in cucina trovano posto per la preparazione di frullati, marmellate, ma anche dolci, crostate e anche nelle insalate!

Ma cos’è che li rende così speciali? Non solo il luogo dove nascono queste primizie, la Sicilia, ma anche il modo in cui vengono coltivate. Da Naturosa tutto nasce secondo natura e le produzioni sono certificate in biologico o da agricoltura integrata, ossia una produzione agricola dal ridotto impatto ambientale che giova alla salute dei consumatori e dell’ambiente.

Rispondi