Mirko Di Giusto
Mirko Di Giusto

Si chiama Mirko Di Giusto e viene dall’Istituto Vasari di Figline Valdarno (Fi),  il miglior giovane barman italiano. E’ stato infatti il vincitore dei Campionati nazionali di Barman per Istituti Alberghieri promossi a Tirreno C.T, a Carrara Fiere, dalla FIB (Federazione Italiana Barman). Al secondo posto si è piazzata Stefania Martinelli, dell’Istituto “Pieroni” di Barga (Lucca), mentre al terzo gradino del podio si è posizionata Valeria Timpanaro dell’istituto Karol Wojtyla di Catania. Premio alla migliore tecnica ancora a una bar lady, Antonella Carotenuto dell’Istituto Rossini di Napoli. Il memorial “Marò Loiacono” è andato all’Istituto G. Ferraris di Caserta. “La FIB  si fa portatrice della qualità della figura professionale più ricercata in Italia, quella del barman – dice Tommaso Lo Savio, dirigente dell’associazione – e la  partecipazione all’evento ci fa capire come ci sia sempre più voglia di sperimentare e formarsi in questo mestiere”.

Antonella Carotenuto
Antonella Carotenuto

Nella giornata conclusiva di Tirreno C.T. anche le premiazioni dei vari campionati promossi dalla Fic, la Federazione italiana cuochi, che in questa fiera raccoglie oltre 500 cuochi da tutta Italia nei vari concorsi di abilità e discipline in cucina. “Anche per questa edizione Tirreno C.T. si riconferma uno degli appuntamenti più importanti per l’intero settore della ristorazione e dell’ospitalità – spiegano gli organizzatori della manifestazione, Sergio Dati e Paolo Caldana – segno evidente che le aziende italiane decidono di continuare ad investire nelle fiere del settore selezionando quelle di qualità”. Pur in tempi di crisi infatti, la Tirreno C.T. è riuscita a riconfermarsi nei numeri.

Dal pane alla pizza, dai prodotti lavorati e semilavorati per la cucina, inoltre forniture per la ristorazione. Una intera area dedicata alla caffetteria, uno dei prodotti made in Italy più esportati, insieme alle ultime novità nel settore delle macchine da caffè perché il nostro Paese è anche leader in tecnologia. Tirreno C.T. è stato questo ed altro e proprio oggi si chiude a Carrara Fiere la 33° edizione di questo Salone Nazionale per alberghi, bar, gelaterie, pasticcerie, pizzerie, panifici, ristoranti e comunità. A parlare sono prima di tutto le presenze. Oltre 50.000 i visitatori che hanno assistito ad esibizioni, degustazioni, forum, che hanno visitato gli stand delle oltre 300 aziende espositrici provenienti da 14 regioni d’Italia più 5 espositori dall’estero (Germania, Olanda e Austria).

Previous articleLa città con più pizzerie? Non è in Italia…
Next articleA Modena weekend dedicato al Lambrusco
Marco Gemelli
Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itrelforchettieri.it, embrione del Forchettiere.