Olio, il Magnifico 2019 è il siciliano bio Cerasuola di Titone. Premiato l’ex sessantottino Mario Capanna

magnifico 2019

Arriva dalla Sicilia, l’olio Magnifico 2019: è il bio Cerasuola di Titone. Cambia anche la denominazione dei migliori oli d’Europa, che da oggi si chiameranno EQOO, ossia Extra Quality Olive Oil. Premiati anche la chef Annie Féolde (personaggio dell’Olio dell’anno) e l’ex leader sessantottino Mario Capanna


Il Magnifico 2019ossia il miglior olio in commercio per qualità, eccellenza e potenzialità d’impatto sul mercato – è la EVO Bio Cerasuola di Titone. Un olio monovarietale Ceasuola, cultivar tipica della Sicilia occidentale, soprattutto della provincia di Trapani dove si trova l’azienda Titone. L’olio Bio Cerasuola, certificato DOP, ha un fruttato di grado medio con sensazioni di erba fresca e pomodoro.

Superate le altre 6 aziende finaliste: Evo Epicure, Knolive Oils (Cordoba); Veneranda 19, Zuppini (Abruzzo); Denocciolato Evolution, Tre Colonne (Puglia); Evo Crognalegno, Masciantonio; Coratina EVO, Intini (Puglia); Italiano Grand Cru, Fonte di Foiano (Toscana); Coratina, Dievole (Toscana).


La notizia dell’edizione “Il Magnifico 2019” è il lancio, da parte dell’Associazione Premio il Magnifico, delle Stelle verdi dell’olio EQOO – Extra Quality Olive Oil: la nuova identificazione per le aziende di extra qualità in sostituzione dell’attuale terminologia e segmentazione di mercato “EVOO” che riunisce sotto il termine “Extravergine” prodotti di qualità non uniformi, senza individuare l’eccellenza della produzione olearia. “Le stelle EQOO – spiega il presidente, Matia Barciulli – sono un mezzo che rende semplice ed immediata l’identificazione e la comunicazione dei produttori di extra qualità olearia. I produttori EQOO dovranno svolgere per i produttori di olio la funzione di ‘fari’, di punti di riferimento verso cui tendere nella produzione olearia”.

 

Gli Special Award del premio Magnifico 2019

L’olio rivelazione dell’anno che si aggiudica il premio “Oli Revelation of The Year 2019” è Lucciole negli Ulivi, Evo Chianti Classico Dop dell’Azienda Agricola La Costa. Sempre in Toscana si distinguono l’Azienda Agricola Marchesi Mazzei, che si aggiudica con l’etichetta FonterutoliIl Magnifico DOP Chianti Classico 2019”, realizzato in collaborazione con il Consorzio Chianti Olio DOP Chianti Classico, e il Frantoio Franci, vincitore con l’Etichetta BIO Evo Biologico Toscano Igp de “il Magnifico Toscano IGP 2019”, realizzato in collaborazione con il Consorzio Olio Toscano IGP. Il premio “Save the Landscape Project 2019” a Oro di Capri, l’associazione per la tutela dell’olivo e dell’olio a Capri, mentre nell’ambito della partnership commerciale per la vendita degli oli EQOO online, tra Premio il Magnifico ed OlivYou.com, il premio Best Value EQOO Award 2019 – premio rapporto qualità-prezzo va a Olio Mimì, Az.Agr. Donato Conserva.

Il “Massimo Pasquini Award” – Premio Personaggio dell’olio 2019 va ad Annie Féolde, per il suo impegno nella valorizzazione delle materie prime e per la continua e costante ricerca di eccellenze; all’ex leader sessantottino Mario Capanna invece il Premio EQOO Ambassador 2019 per il suo continuo lavoro nella comunicazione dell’olio di qualità, a Gianfranco Comincioli il Premio alla Carriera 2019 – “Marco Mugelli Award”, e a Barbara Alfei, il Premio donna dell’olio 2019. Ultimo premio, in collaborazione con Airo (Associazione Italiana Ristoratori dell’Olio) e “Come si mangia l’olio” (il progetto editoriale di Andrea Leonardi, Filippo Falugiani e Marco Provinciali per Pacini Editore) al maestro gelatiere toscano Vetulio Bondi che si aggiudica il premio “Miglior Gelatiere dell’olio 2019”.

Marco Gemelli

Marco Gemelli

Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.ilforchettiere.it, embrione del Forchettiere. Gestisce infine un Bed & Breakfast a Firenze (www.damilaflorence.com).

Be first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.