Domenica torna l’Open Day del Four Seasons: ecco i ristoranti da assaggiare (a prezzi pop)

open day

Domenica si rinnova l’appuntamento con l’Open Day del Four Seasons Hotel di Firenze: oltre alla nobile causa da sposare – il sostegno dei bambini dell’Istituto degli Innocenti – si potranno assaggiare i piatti, a prezzi popolari, di molti ristoranti di alta fascia. Eccoli

open day 2019 four seasons firenze

Ci si va ogni dicembre per sostenere una nobile causa – l’anno scorso le scuole alluvionate di Livorno, quest’anno i bambini dell’Istituto degli Innocenti – ma se per le famiglie il tradizionale Open Day del Four Seasons di Firenze (domenica 16 dicembre) si traduce in una giornata spensierata all’aperto, per i gourmet fiorentini coincide invece con la possibilità di (ri)assaggiare i piatti di numerosi ristoranti d’alta fascia, che propongono i loro piatti per beneficenza a prezzi decisamente popolari.

open day 2019 four seasons firenze

Anche quest’anno sarà così: l’undicesima edizione dell’Open Day, che lo scorso anno ha visto la partecipazione di oltre 8000 visitatori, diventando il più importante appuntamento pre-natalizio della città, vedrà la partecipazione di importanti ristoranti fiorentini che presenteranno i loro piatti tradizionali: lo stellato Borgo San Jacopo di Peter Brunel, Buca Lapi, il Touch Bistrò Toscano di Matteo Giuliani, il Fuor D’Acqua, la Trattoria Mario, la Trattoria Da Burde con Andrea e Paolo Gori, e lo stesso Palagio del Four Seasons, feudo di Vito Mollica e Domenico Di Clemente. I ristoranti  avranno una zona dedicata nel parco per soddisfare i buongustai, insieme ad uno spazio dedicato al pizzaiolo Romualdo Rizzuti e ad uno per Enoteca Pinchiorri, che presenterà un piatto insieme a Savini Tartufi e Olio Giachi.

regali natale open day 2019 four seasons firenze

Dalle 10 alle 16 il Giardino della Gherardesca accoglierà i visitatori con un grande mercato natalizio ricco di idee per uno shopping solidale: da Richard Ginori e le sue pregiate porcellane, alle biancherie di pure lino di Pedersoli, dalla Bottega dell’albergo a delizie enogastronomiche. La musica di Radio Toscana in diretta, intratterrà tutti coloro che si vorranno godere una passeggiata, approfittando anche di tutte le prelibatezze gastronomiche come polenta di granturco, necci, caldarroste, specialità della Garfagnana ed altro ancora, in cambio di una piccola donazione. A far divertire i più piccoli, ci penseranno la Compagnia di Babbo Natale, i “Bandierai degli Uffizi”, il piccolo coro del Melograno e la Bottega dei Ragazzi. Saranno presenti anche due presepi, di cui uno a grandezza naturale e uno artigianale in movimento, realizzati interamente a mano da Tommaso Nesi della Bottega dei Grassi Nesi.

open day 2019 four seasons firenze
Lo scorso anno erano stati raccolti più di 65mila euro, utilizzati per la ricostruzione di due scuole danneggiate dal terribile nubifragio che aveva colpito Livorno a settembre 2017, mentre quest’anno – che coincide con il decimo anniversario dell’hotel – il Four Seasons Firenze torna a dedicare il ricavato dell’iniziativa all’Istituto degli Innocenti, così come è stato fatto per molti anni in passato. Il progetto scelto quest’anno è la riqualificazione del giardino didattico-educativo dell’Istituto degli Innocenti, uno spazio di quasi 2000 mq a disposizione dei più piccoli, che grazie al progetto realizzato da Vannucci Piante, oltre a poter essere essere usato come parco giochi, diventerà un vero e proprio luogo di apprendimento giovanile, dove si potranno tenere lezioni sulle piante e iniziative atte a coinvolgere i bambini nell’avvicinamento e nella scoperta della natura vicina a loro.

 

Ingresso al parco: donazione di Euro 1,00
Entrate da: Via Gino Capponi 54 – Borgo Pinti 97 e P. le Donatello 12
Per informazioni: 055.26261

Marco Gemelli

Marco Gemelli

Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.ilforchettiere.it, embrione del Forchettiere.

Be first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.