Per festeggiare i 10 anni del premio Gambelli, l’Aset organizza una giornata a Villa Bardini tra conferenza, masterclass, degustazioni e cena stellata

Una giornata intera dedicata al vino di qualità, sotto l’egida dell’Aset e nel segno di Giulio Gambelli: in occasione del decennale del premio dedicato al maestro del Sangiovese toscano, l’associazione che riunisce i giornalisti agroalimentari ed enogastronomici – a sua volta arrivata al decimo compleanno – ha allestito un evento a tema, che andrà in scena martedì 7 giugno a Villa Bardini. concessa ad Aset dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.

Momento clou sarà “Un Tramonto Di… Vino”, sulla terrazza Belvedere di Villa Bardini, a partire dalle 19.30. I vini in assaggi sono stati selezionati dagli 11 enologi vincitori delle varie edizioni del premio (in ordine alfabetico, Diego Bonato, Alessandro Campatelli, Gian Luca Colombo, Luca Faccenda, Angela Fronti, Fabio Mecca, Ivan Misuri, Sebastian Nasello, Fabrizio Torchio, Francesco Versio e Luigi Sarno) con le aziende vinicole che hanno avuto Giulio Gambelli come collaboratore e maestro (Tenuta di Bibbiano, Fattoria di Rodàno, Il Colle, Montevertine, Ormanni, Poggio di Sotto). Ad arricchire il carnet, la cucina stellata di Filippo Saporito, chef della Leggenda dei Frati.

Ebay asta Nobile di Montepulciano

La giornata si articolerà in tre momenti distinti: una conferenza di presentazione alle 10.30 con la partecipazione di autorità, esponenti del mondo vinicolo, enologi vincitori, giornalisti e addetti ai lavori. Una masterclass alle 11.30, condotta da Carlo Macchi e Stefano Tesi, e riservata a giornalisti e addetti ai lavori, che apprezzerà 11 vini “gambelliani” scelti da ciascuno enologo vincitore (uno per ciascuno), selezionato nella loro produzione. Infine, la degustazione aperta al pubblico sulla terrazza Belvedere della Villa, dalle 19.30, con banchi personalizzati, ciascuno per ogni enologo partecipante, dove si potranno assaggiare sia i vini scelti per la masterclass, sia altri che l’enologo o il produttore vorranno far degustare. La serata sarà accompagnata da un light dinner servito da chef Saporito (qui i biglietti).

Ecco il menù di Filippo Saporito de La Leggenda dei Frati
Focaccia ai 7 cereali con lardo
Tartara di manzo, mirto e nocciole
Carpaccio di barbabietola e erbe di Simone
Suprema di Faraona e Kefir
Falafel e carote
Millefoglie salato con crema al parmigiano
Crocchette di patate e tartufo
Risotto topinambour, limone e scalogni sotto’olio
Piselli e polpo
Panella e baccalà mantecato
Ricciarelli, cantuccini, biscotto al pepe e cannella, macaron Al limone

Per info: 055 212911 – presidenteaset@gmail.com

Articolo precedenteVini fuori dagli schemi: “Perché Nord” a San Casciano, Enomundus a Signa
Articolo successivoLeonor Espinosa vince il World’s Best Female Chef 2022
Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itrelforchettieri.it, embrione del Forchettiere.

Rispondi