In questi giorni di emergenza, crediamo sia utile fornire a chi vive a Firenze e provincia (per ora) una mappa delle strutture che si occupano di asporto o consegna a domicilio. Ecco l’elenco di chi e come può dare una mano a superare la quarantena generale

 

Non saranno giorni facili, per l’Italia intera. Ma ognuno prova a dare il suo contributo, e il comparto dell’agroalimentare e della ristorazione – in ogni sua sfaccettatura – non è da meno. Chi vuole variare menù rispetto a ciò che ha acquistato facendo la spesa, o integrare gli acquisti al supermercato con qualche prodotto, trova qui un elenco delle strutture che offrono servizi di consegne a domicilio (al di là delle piattaforme già conosciute, da JustEat a Deliveroo fino a Glovo et similia).

Secondo quanto mi raccontano alcuni esercizi, infatti, le piattaforme chiedono percentuali importanti (fino al 35%) rendendo di fatto antieconomica la cosa, in questo contesto. Allo stesso tempo, i titolari non se la sentono di mandare in giro dipendenti e collaboratori a fare le consegne senza un’adeguata tutela sanitaria, e preferiscono caricarsi in auto il materiale ed effettuare le consegne.

Sarebbe comunque opportuno che il Comune Di Firenze, come già fatto dal Comune di Lucca (qui) e altre città toscane, raccogliesse una mappa ben più capillare di quella che abbiamo provato a fare qui, con l’elenco e i recapiti degli esercizi che effettuano consegne a domicilio. Qui, intanto, i consigli su come attrezzarsi per l’asporto delle pietanze.
++Aggiornamento: il Comune ha lanciato la mappa delle strutture qualche giorno fa++

  • Macelleria Soderi (mercato Centrale): consegna a domicilio gratuita di carni. Whatsapp 342.1764331
  • I gelati del Bondi (via Nazionale): consegna gratuita a domicilio, sconto del 50%. Info: 055287490 o 335.7731101; info@gelatidelbondi.com
  • Vetreria (via del Proconsolo): presto attivo il servizio di delivery, menù su Facebook e Instagram; info: 0550030028
  • Pizzagnolo (via dell’Agnolo 105 r): consegne dalle 18,45 alle 22,15 entro 3 km; info 0552480200 e 333 9902818
  • FirenZen Noodle Bar (via Guelfa 3): dalle 12 alle 20 consegna a domicilio; 0559062056; info@firenzen.it; qui per ordinare online
  • S’Impasta (piazza Ugo di Toscana): take-away; info al 3518885632
  • Le Cirque Firenze (via Morosi): consegna a domicilio, pranzo e cena, a 10 euro. Info: 055.4222446 o info@lecirquefirenze.com
  • Genuino.Zero: consegna a domicilio di prodotti (di cui il 70% bio) locali, di contadini della zona; info su info@genuinopuntozero.it
  • Haveli ristorante indiano: consegna a domicilio, dal martedì alla domenica, dalle 11 alle 21.30; info 055 355695. Qui il menù
  • Bambi Trippa & Lampredotto: dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 12, consegna a domicilio; info 055.2381765 o 339.8067556
  • Ghevido (Sesto Fiorentino): consegna a domicilio con possibilità di spingersi più lontano solo per ordini consistenti. Orario di apertura: 16-21. Prenotazioni entro le 19. Info e prenotazioni 055442887 o 3338505978. ghevidopizza@gmail.com
  • S.forno (il forno del Santo Bevitore) effettua un servizio di spesa a domicilio tra centro storico e Oltrarno: pane, vino, schiacciata e latte fresco, biscotti e plum cake da colazione, torte e tutti gli altri prodotti della bottega. Il servizio è attivo dalle 10 alle 13 e gli ordini dovranno arrivare entro le 12. Info al 3914277386 o info@ilsantobevitore.com
  • Pane amore e fantasia (via Ponte alle Mosse 154r): acqua, pane, salumi, formaggi, latte e tanto altro, con consegna gratuita. Info allo 055360226 o su info@rapidwine.it
  • DonaMalina: consegna a domicilio di gelati e cioccolato, spesa minima 20 euro. Dalle 9 alle 12. Info su 055.6274099 o 3386732055
  • Antica Osteria Toscana: carni, gastronomia, salumi e formaggi toscani, pasta fresca e dolci, con consegna gratuita a domicilio (nel raggio di 10km) a cena. Prenotazioni dalle 9 al numero 055.411082 o via Whatsapp al 347.0038934 o 331.9230321
  • Antica Macelleria Falorni inizia il servizio #falorniacasa: per ordinare è possibile chiamare lo 055-854363 (int.1) dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 13 e dalle 14 alle 17:30, inviare una mail a ordini.privati@falorni.it o scrivere via Whatsapp o SMS al 334-9973485. L’operatore guiderà il cliente nella creazione dell’ordine e comunicherà la data di consegna senza alcun costo di trasporto, che per il momento è prevista nei Comuni di Firenze, Fiesole, Bagno a Ripoli, Impruneta e Greve in Chianti.
  • Calino: con l’obiettivo di sostenere la filiera dei pescatori, molto in crisi in questo periodo (ne abbiamo parlato qui), è possibile ordinare ogni giorno al 347 9046788. Le consegne sono effettuate venerdì, sabato e domenica dalle 13 alle 19:30 in tutta Firenze. Esempi: Polpo e patate 10 €; Zuppetta cacciuccata di Calino 12 €; Baccala alla livornese 12 €; Schiacciata 1 € a pezzo; Torta di mele 3 €. Ordine minimo di 15,00 €
  • Il Vecchio e il Mare: riapre il servizio di delivery, con consegna dei loro fattorini direttamente a casa chiamando allo 055/2025951, anche gluten free.
  • Da Burde: grazie alla collaborazione con BBQ4All Paolo Gori è riuscito a mettere a punto una tecnica per consegnare a casa la Fiorentina cotta alla griglia. Info allo 055317206, consegne a casa nel pomeriggio

e inoltre….

  • Pallium Onlus: Per fronteggiare l’emergenza, l’associazione (via dei Malcontenti 6) ha allestito un servizio di prenotazione e consegna a casa delle uova pasquali Pallium. Info e ordini allo 0552001292 o info@palliumonlus.org, con consegna gratuita con un ordine minimo di tre uova.
Articolo precedenteBardiccio, Mondiola, Tarese e Biroldo: ecco la top11 dei salumi toscani
Articolo successivoCoronavirus, a Livorno e Certaldo c’è chi consegna i cocktail a domicilio
Marco Gemelli
Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itrelforchettieri.it, embrione del Forchettiere.

Rispondi