Il ristorante stellato di Karime Lopez in piazza della Signoria apre al delivery, così come Essenziale a musica e teatro. Infine Berberè torna con una pizza griffata dallo stellato Luca Abbruzzino

Molti ristoranti stanno ripartendo, a Firenze, e alcuni di questi rivelano proposte interessanti. Ad esempio, Gucci Osteria – il ristorante stellato di Karime Lopez in piazza della Signoria – apre al delivery, così come Essenziale a musica e teatro grazie a una sinergia tra Simone Cipriani e Gaia Nanni. Infine Berberè torna con una pizza griffata dallo chef stellato Luca Abbruzzino.

Ecco le tre novità per l’estate fiorentina, una per una:

Gucci Osteria e il delivery stellato

Tutta l’anima latina di Karime Lopez, unita all’attenzione all’Emilia di Massimo Bottura: il box delivery di Gucci Osteria è una celebrazione del mood global del locale stellato in piazza della Signoria. Da oggi il ristorante vara le consegne a domicilio, e anche nel box griffato dalla chef messicana si respira la voglia di un tour culinario intorno al mondo: i 4 menu – con consegna disponibile su tutto il territorio fiorentino – sono incentrati su Medio Oriente (insalata di tabulé, humus, crema di peperone arrosto e kibbeh di manzo), America Latina (guacamole, pico de gallo, arepa di polpo, piña colada), Mediterraneo (caponata, pappa al pomodoro, parmigiana di melanzane) e l’Italian Aperitivo (salumi, formaggi, marmellate e mostarde). Un box ideale sia per un pic-nic che per un consumo casalingo, in un packaging al 100% compostabile e consegnato in scooter elettrico.

Essenziale e il progetto “Urban Hot-spot”

Non poteva restare fermo per troppo tempo, Simone Cipriani: è così, ogni giovedì nel locale di piazza del Cestello lo chef lancia “Urban Hot-Spot”, un progetto di musica, teatro e cucina che si svolgerà all’interno di Essenziale. “In un momento così duro e ancora difficile da comprendere – racconta – abbiamo deciso di unire le forze con alcuni amici e abbiamo stilato un programma caldo e divertente”. Se il menù della serata sarà a cura del team di Essenziale (tre piccoli antipasti, un primo, un secondo, un contorno e un dolce, più vino, acqua, caffè e spettacolo a 70 euro), la parte teatrale sarà a cura dall’attrice Gaia Nanni che avrà al suo fianco musicisti come Pietro Spinelli di Cucina Sonora e Letizia Fuochi. Infine, Alessandro Rabatti esporrà per l’occasione le sue opere all’interno del locale. I prodotti utilizzati saranno prevalentemente del territorio, fra piccole botteghe e piccoli produttori. Ogni serata avrà un produttore di vino ospite e un mercatino degli stessi prodotti che la cucina cercherà di valorizzare tramite il proprio menù.

Berberè e la pizza “griffata” da Abbruzzino

Alberto Blasetti / www.albertoblasetti.com
Da fine maggio Berberè ha riaperto entrambii locali a Firenze (via de’ Benci e piazza de’ Nerli), ampliando dove possibile i dehor. La novità del menu estivo è la pizza realizzata dallo chef stellato Luca Abbruzzino (11 euro). Si tratta della “Pizza Calabrese”, realizzata con ‘Nduja di Spilinga, peperoni arrosto, olive nere, capperi, pecorino crotonese, fiordilatte. Un omaggio alla terra d’origine dei fratelli Aloe, titolari di Berberè, ma anche un inno a una ripartenza incentrata su qualità, artigianalità e sostenibilità. “La crisi nata dall’emergenza sanitaria – spiegano – ha messo a rischio tutti, soprattutto i territori più fragili e gli artigiani e piccoli produttori indipendenti che vi lavorano. Per questo abbiamo scelto di portare i prodotti degli artigiani-resistenti della Calabria in tutti i locali sparsi per l’Italia”.
Articolo precedenteArgentario, zero sprechi e gin territoriale: così ripartono i cocktail bar
Articolo successivoDistillazione in stile anni ’20, scoperti i “moonshiners” della Chinatown
Marco Gemelli
Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.itrelforchettieri.it, embrione del Forchettiere.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.