Libri: le 36 ricette per il buonumore (e per combattere lo stigma del disagio mentale)

ricette per il buonumore

È uscito il libro “A tavola con Itaca. 36 Ricette per il Buonumore” (edizioni Polistampa) con prefazione dello chef stellato Vito Mollica: si tratta del primo ricettario realizzato dai ragazzi che soffrono di problemi di salute mentale

Trentasei ricette, altrettante strade per uscire dal guscio della malattia e combattere a tavola, con il gusto e la convivialità, i pregiudizi contro chi soffre di disturbi mentali. Edito da Polistampa, “A tavola con Itaca. 36 Ricette per il Buonumore” è il primo libro promosso da Progetto Itaca Firenze Onlus, associazione di volontariato che sostiene una visione positiva nel campo della salute mentale e offre servizi di riabilitazione per giovani che soffrono di disturbi mentali e iniziative di sostegno ai familiari, oltre a progetti di informazione e prevenzione. La prefazione – e in alcuni casi la consulenza tecnica – è dello chef stellato Vito Mollica, che ha preso a cuore la causa dell’associazione.

Cosa c’è di extra-ordinario nella realizzazione di una raccolta di ricette, nell’epoca in cui il cibo è diventato food e invade le nostre vite? Il libro promosso da Progetto Itaca Onlus non parla solo di cibo, ma della vita del Club Itaca, centro per lo sviluppo dell’autonomia socio lavorativa di giovani tra i 20 e i 45 anni con una storia di disagio psichico. I piatti sono realizzati dai soci del club in una piccola ma estremamente accogliente cucina, suggeriti da loro o dai volontari o dallo staff.

Trentasei ricette illustrate ognuna da un disegno, realizzato con cura e passione da Francesca Camiciotti, Socia del Club“Ancora una volta nella mia vita – dichiara Vito Mollica, executive chef de Il Palagio, il ristorante del Four Seasons di Firenze – ho avuto la conferma di come la cucina e il cibo ci uniscano e ci leghino profondamente tutti. Senza distinzioni di sorta”. “Il rapporto tra cibo e medicina – aggiunge Tonino Santomauro, psichiatra ASL Firenze – è sempre stato importante nel corso del tempo, ma è soprattutto in psichiatria”.

L’Associazione Progetto Itaca Firenze Onlus rivolge un ringraziamento speciale alla Famiglia Ardenti di Policar Group spa, a Giovanni e Andrea Taddei di A.I.B. e al Lions Club International Galileo Galilei, senza il cui supporto sarebbe stato difficile realizzare il volume. “Il libro – afferma Francesco Salesia, presidente dell’associazione – rappresenta la scommessa che ogni giorno portiamo avanti, uniti verso l’abbattimento di un pregiudizio, lo stigma che vede la malattia mentale come un qualcosa da nascondere e di cui è inopportuno parlare”. “Non è un libro di ricette qualunque – aggiunge Sara Funaro, assessore comunale al Welfare – ma un progetto straordinario che invita a fermarsi a riflette su quella che c è dietro, sulle storie e sul lavoro che viene fatto con queste persone. Tutti hanno il diritto di avere una vita dignitosa e di valorizzare a pieno le proprie potenzialità”.

Marco Gemelli

Marco Gemelli

Marco Gemelli, classe 1978, sposato con due bimbi, giornalista professionista dal 2007, è membro della World Gourmet Society e dell'Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana. E’ stato redattore ordinario al quotidiano Il Giornale della Toscana, dove per anni si è occupato di cronaca bianca e nera, inchieste, scuola e università, economia, turismo, moda ed enogastronomia. In seno alla stessa testata è curatore dell’inserto semestrale Speciale Pitti Uomo. Oggi è un libero professionista: collabora con diverse testate – sia online che cartacee – nel settore degli eventi e delle eccellenze del territorio, in particolar modo nel campo enogastronomico. E’ coideatore del progetto “Le cene della legalità” (2013) e autore de “L’Opera a Tavola” (2014), nonchè fondatore del sito www.ilforchettiere.it, embrione del Forchettiere. Gestisce infine un Bed & Breakfast a Firenze (www.damilaflorence.com).

Be first to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.