Mercoledì 16 settembre, in seno alla Tuscany Cocktail Week, una serata al Land’Ho di Rosignano (Livorno) presenta l’accoppiata tra il cacciucco e i cocktail, orchestrata da Daniela Gamberucci e Cristina Galliti

In comune hanno probabilmente solo l’iniziale, un ingrediente – il pomodoro – e l’idea di un “mix” di ingredienti, ma quando c’è di mezzo la Cocktail Week può succedere di tutto. Anche che due preparazioni lontani come il cacciucco e i cocktail si incontrino per una sera. Accadrà mercoledì 16 settembre, nel cuore della Tuscany Cocktail Week, al Land’Ho di Rosignano Solvay (Livorno) per un evento che miscela gusto e spirito livornese con sapore contemporaneo. Interpreti saranno Daniela Gamberucci e Max Calzoli alla miscelazione, e Paolo Graziani in cucina.

L’appuntamento al locale affacciato sul marina Cala de’ Medici di Rosignano Solvay – che si inserisce nel calendario della seconda edizione della Tuscany Cocktail Week, in programma dal 14 al 20 settembre, a cui aderiscono 70 cocktail bar di tutta la Toscana – è a partire dalle 20,30: la barlady Daniela Gamberucci ha ideato gli esclusivi cocktail che accompagneranno l’intero menù della serata, affiancata nella miscelazione dall’inossidabile Max Calzoli, bartender di lunga esperienza.

Il menù porta la firma dello chef di origini livornesi Paolo Graziani che, dopo una carriera da tennista, dal 2003 decide di impugnare padelle anziché racchette e si dedica con passione alla cucina toscana più verace, reinterpretandola con mano sobria e gusto contemporaneo. Il coordinamento dell’evento è affidato, honoris causa, a Cristina Galliti, autrice del blog Poverimabelliebuoni e vincitrice delle edizioni 2018 e 2019 del contest culinario della manifestazione livornese Cacciucco Pride.

Fra gli sponsor della serata, spicca la chiantigiana Winestillery, già sponsor della Tuscany e della Florence Cocktail week. I  loro London dry gin, distillato di sangiovese e ginepro toscano e Tuscan Red Vermouth,  a base di sangiovese  e botaniche toscane,  sono i componenti principali del Cacciucco Sour, un New York sour “alla toscana”, ideato da Daniela Gamberucci per accompagnare il Cacciucco in tegame di chef Graziani, che utilizza la passata di pomodoro bio di Mediterranea Belfiore e coniuga il gusto schietto livornese con la leggerezza delle cotture contemporanee. Lo Sprizze di apertura, abbinato al benvenuto con una variazione del classico ceci e baccalà, è declinato alla livornese con l’amaro Artista, elisir che recupera un’antica ricetta labronica. Dulcis in fundo, il verace e corposo salame di cioccolato duetta  con il Bitter Ponce, un Ponce freddo con l’aggiunta di China Clementi, del produttore omonimo della Lunigiana, e gocce di cioccolato amaro, perché come tradizione vuole, dopo il Cacciucco un Ponce non può mancare.

“L’idea di Cacciucco&Cocktail nacque lo scorso anno proprio in occasione della prima edizione della Tuscany Cocktail Week tenutasi al Cala de Medici – spiega Daniela Gamberucci – di cui curai con entusiasmo l’organizzazione. Il progetto fu accantonato e poi ripreso quest’anno nel fervore della ripartenza post emergenza Covid. Era una sfida troppo stimolante e divertente e sarebbe stata perfetta da inserire nella Tuscany Cocktail Week 2020″. Durante tutta la settimana della Tuscany Cocktail Week, il Land’ho propone un’esclusiva TCW LISTfra cui spicca il signature cocktail “Summer Afternoon” creato da Daniela Gamberucci, a base di lampone e Vermouth del Mugello.

Rispondi